Torna a Eventi FPA

partner

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti

Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti è la struttura esecutiva dello Stato Italiano responsabile di:

  • programmazione, finanziamento, realizzazione e gestione delle reti infrastrutturali di interesse nazionale e delle opere pubbliche di competenza dello Stato
  • politiche urbane e dell’edilizia abitativa anche riguardanti il sistema delle città e delle aree metropolitane
  • attività relative a trasporti, viabilità e logistica sul territorio e che includono navigazione, sicurezza e trasporto marittimo e nelle vie d’acqua interne; aviazione civile e trasporto aereo; e circolazione, sicurezza e trasporto terrestre

Il Ministero, nello svolgere le proprie competenze, si occupa di:

  • collaborare con Il Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera e con il Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici
  • interagire e coordinarsi con le istituzioni regionali e locali, fornendo anche linee di indirizzo
  • curare le relazioni e gli accordi internazionali per quanto riguarda i settori delle infrastrutture e dei trasporti
  • esercitare funzioni di indirizzo, monitoraggio e controllo nei confronti degli enti vigilati e partecipati e dei gestori del trasporto

Progetti in manifestazione

Quest’anno il MIT sarà presente con i portali open data, utili per estrarre dati in formato aperto, e open cantieri, che permette di conoscere lo stato di avanzamento dei lavori. Tra i dataset messi attualmente a disposizione si evidenziano quelli relativi al parco circolante dei veicoli e delle patenti, quelli sulle ciclovie turistiche nazionali, i dati rilasciati dalla motorizzazione e quelli degli interventi dell’autorità di sistema portuale oltre al contatore ERP del piano di recupero di appartamenti di edilizia residenziale. L’ultimo dataset messo on line è il SID – Sistema Informativo Demanio che mette a disposizione i dati relativi alla gestione del demanio marittimo. 

È poi possibile dare uno #sguardodalcielo con la nuova piattaforma “Esplora i cantieri” – che permette a chiunque di esplorare un cantiere – ma anche cominciare a fare conoscenza con le Smart road e l’Autonomous car, la tecnologia della futura mobilità su strada dopo la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del decreto che stabilisce i criteri di qualificazione e le regole per la  sperimentazione su strada. Nello stand il MIT metterà a disposizione le schede divulgative relative ai progetti di Educazione Stradale pensati per gli studenti delle scuole di ogni ordine e grado e per gli over 65.

Il quadro delle innovazioni che il MIT sta disegnando, in chiave digitale e sostenibile, verrà presentato il 24 maggio, durante il seminario “Il BIM e la trasformazione digitale di strutture e infrastrutture”. Si parlerà quindi dell’uso del  BIM, Building Information Modeling, recentemente approvato, nelle fasi di progettazione, costruzione e gestione delle opere e nelle relative verifiche e di esempi concreti di progetti in BIM in diversi scenari di applicazione, come quello delle Smart road.


E' partner di

giovedì, 24 maggio 2018

11:45
13:30

Il BIM e la trasformazione digitale di strutture e infrastrutture[ws.89]

Sala: Sala 12

Decreto “BIM” (Building Information Modeling) e Decreto Smart Road e Autonomous car, innovazione e trasparenza: ne parleremo insieme in occasione del seminario “Il BIM e la trasformazione digitale di strutture e infrastrutture” organizzato dal MIT - Provveditorato alle opere pubbliche Lombardia e Emilia Romagna.

La realizzazione di un’opera è un processo molto complesso, pertanto l’adozione del decreto 560/2017, attuativo del Codice, che declina in modo progressivo la modellazione e gestione delle informazioni relative ad un’opera in chiave digitale, va visto come strumento strategico, coerente con gli indirizzi della Commissione Europea definiti nel recente “Manuale per l'introduzione del BIM da parte della domanda pubblica in Europa” redatto dall’EU BIM Task Group, che consente di offrire risparmi in termini di costi, efficienza produttiva e operativa, una migliore qualità delle infrastrutture, migliori prestazioni ambientali in un quadro trasparente di collaborazione competitiva.

I Relatori ci faranno conoscere progetti di strutture e infrastrutture, in corso di realizzazione, che rappresentano esperienze di applicazione pratica dell’approccio di metodo e delle relative tecnologie, in molteplici settori di intervento: dalla digitalizzazione delle infrastrutture autostradali, Smart Road ed Autonomous Car, alla progettazione in BIM di strutture come il Ponte della Navetta di Parma, l’Ospedale Galliera di Genova e gli edifici per i Campionati del Mondo di sci Cortina 2021, passando per la modellizzazione di edifici storici e monumentali, risultato della collaborazione tra le Istituzioni Universitarie e la P.A.

Il Seminario, inoltre, metterà in luce i caratteri strategici legati all’innovazione tecnologica, quali la valorizzazione della professionalità degli operatori della PA; l’incremento della conoscenza esperta e specialistica già detenuta; le crescenti opportunità di cooperazione che il linguaggio digitale offre ai detentori di competenze specialistiche; i fattori di vantaggio che possono essere attivati lungo tutto il processo di attuazione, con il coinvolgimento degli operatori interessati dell’intera filiera, contribuendo così allo sviluppo delle forza produttive del nostro Paese ed alla valorizzazione del suo patrimonio costruito e infrastrutturale.

Sarà, infine, un appuntamento utile per confrontarsi con i principali stakeholder sui possibili scenari del futuro, nonché un’occasione per condividere un’informazione approfondita e corretta sui principali trend di cambiamento e sulle frontiere della Digital Transformation che il MIT sta portando avanti per Connettere l’Italia #connetterelItalia.

 

Torna alla lista dei Partner