Torna a Eventi FPA

partner

Ministero dell'Economia e delle Finanze

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze (MEF) svolge le funzioni e i compiti spettanti allo Stato in materia di politica economica-finanziaria, di bilancio e di politica tributaria. Svolge, inoltre, tutte le attività dirette al coordinamento della spesa pubblica e verifica dei suoi andamenti, di programmazione degli investimenti pubblici, di controllo e vigilanza sulle gestioni finanziarie pubbliche, di gestione del debito pubblico e delle partecipazioni azionarie dello Stato. Il Ministero nella gestione attiva della politica economica e finanziaria: formula le linee di programmazione economica-finanziaria e coordina gli interventi di finanza pubblica considerati i vincoli di convergenza e di stabilità definiti dalla UE. Elabora le previsioni economiche e finanziarie e controlla gli andamenti generali delle spese e delle entrate; predispone i conti finanziari ed economici delle amministrazioni pubbliche, gestisce le fasi del bilancio dello Stato e valuta gli effetti delle politiche e delle normative in materia economico-fiscale; redige i documenti di finanza pubblica; gestisce le partecipazioni azionarie dello Stato. Il Ministero è articolato in quattro dipartimenti: - Dipartimento del Tesoro; - Dipartimento della Ragioneria Generale dello Stato; - Dipartimento delle Finanze; - Dipartimento dell'Amministrazione Generale, del Personale e dei Servizi.


E' partner di

martedì, 22 maggio 2018

10:00
11:30

Garanzie statali per l’acquisto della casa di abitazione: uno strumento di politica economica per l’inclusione sociale e la tutela dell’ambiente, aperto alle esigenze dei territori.[ws.36]

Sala: Sala Ministero Economia e Finanze

La casa, uno dei beni più importanti per gli italiani, conviene ancora…

Grazie ai Fondi Pubblici ottenere un mutuo per acquistare la “prima casa” è ancora più facile.

Le garanzie statali costituiscono un importante strumento per il sostegno alle famiglie, al sistema del credito, al “mercato della casa” e al settore delle costruzioni, in altre parole rappresentano un rilevante strumento di politica economica che incide sia in termini di obiettivi/interventi di policy sia sul valore del PIL.

Il seminario, che si inserisce nell’ambito della campagna informativa #casaconviene,  offre la possibilità di far conoscere meglio a chi si occupa di politiche dell’abitare nel settore pubblico o privato, ma anche a tutti gli interessati all’acquisto di una “prima casa”, gli strumenti finanziari per facilitare l’accesso al mutuo.

Il responsabile dell’Ufficio per i Fondi di garanzia del  Dipartimento del Tesoro e il rappresentante della Consap Spa, concessionaria per la gestione dei predetti fondi, illustrerannonel dettaglio le modalità di accesso alle garanzie statali per l’acquisto della casa di abitazioni, i destinatari e i benefici che si ottengono dall’applicazione di tale strumento.

 

martedì, 22 maggio 2018

11:45
13:15

Trasformazione Digitale - Le tecnologie abilitanti[ws.37]

Sala: Sala Ministero Economia e Finanze

Il passaggio da e-government a digital government e gli obiettivi di quest’ultimo in termini di ottimizzazione, trasformazione e creazione dei servizi pubblici digitali. La posizione dell’Italia nell’ambito del Digital Economy and Society Index (DESI).

L’importanza delle piattaforme digitali e dei dati con un focus sulle tecnologie big data necessarie quando si parla di varietà, di volumi importanti e di velocità di accesso alle informazioni. In particolare sarà approfondito il processo, le tecniche di analisi e le tecnologie a supporto nonché gli ambiti di applicazione e il valore generato da una corretta modalità di rappresentazione dei dati gestiti. Nell’ambito dei trend tecnologici sarà presentato una soluzione integrata di realtà aumentata che, attraverso la realizzazione di un Digital Twin (gemello digitale) innova ed efficienta il processo manutentivo dei sistemi hardware di un data center, minimizzando quindi gli accessi ad una zona sensibile e con condizioni ambientali non idonee a permanenze prolungate.

martedì, 22 maggio 2018

14:30
16:00

La partecipazione dei comuni al recupero dell'evasione fiscale[ws.38]

Sala: Sala Ministero Economia e Finanze

Il seminario illustrerà le attività realizzate in sinergia da Agenzia delle Entrate e Guardia di Finanza per contrastare l’evasione fiscale. I destinatari dell’evento formativo saranno i dipendenti degli Enti locali.

martedì, 22 maggio 2018

16:15
17:30

OpenCivitas 3.0 - Informazioni trasparenti per migliorare la gestione delle amministrazioni locali – Focus sui servizi di istruzione e asili nido dei comuni e sulle attività delle province e delle città metropolitane[ws.39]

Sala: Sala Ministero Economia e Finanze

L’Open Government e l’Opendata stanno trasformando il ventunesimo secolo: sono sempre maggiori i portali web che coinvolgono i cittadini a migliorare i servizi attraverso una maggiore comprensione delle operazioni del governo.

Tenendo conto di questa visione strategica è stato progettato OpenCivitas 3.0, un  portale web che consente agli utenti di intraprendere un viaggio on line per confrontare facilmente e rapidamente le realtà locali attraverso i dati aperti contenuti nella banca dei fabbisogni standard.

La pubblicazione di informazioni dettagliate sui servizi gestiti dai comuni, oltre a rappresentare una delle principali novità di OpenCivitas 3.0, offre un patrimonio informativo utile alla individuazione dei livelli essenziali delle prestazioni previsti dalla Costituzione.

L’obiettivo principale del seminario è quello di dare evidenza alle potenzialità di OpenCivitas attraverso l’analisi delle informazioni relative al livello della spesa, alla quantità di servizi offerti e alla performance nella gestione delle funzioni fondamentali degli enti locali.

Nel corso del seminario, dopo aver illustrato le funzionalità di OpenCivitas, ci si pone l’obiettivo di dimostrare come una efficace lettura dei dati può accrescere la trasparenza e migliorare la capacità di gestione favorendo il controllo dei cittadini sull’operato degli amministratori.

A tal fine si propone un focus tematico sui servizi di istruzione e asili nido dei comuni e sulle attività delle province e delle città metropolitane.

mercoledì, 23 maggio 2018

10:00
11:30

OpenCivitas 3.0 - Informazioni trasparenti per migliorare la gestione delle amministrazioni locali - Focus sui servizi relativi all’ambiente al territorio e al settore sociale dei comuni[ws.41]

Sala: Sala Ministero Economia e Finanze

L’Open Government e l’Opendata stanno trasformando il ventunesimo secolo: sono sempre maggiori i portali web che coinvolgono i cittadini a migliorare i servizi attraverso una maggiore comprensione delle operazioni del governo.

Tenendo conto di questa visione strategica è stato progettato OpenCivitas 3.0, un  portale web che consente agli utenti di intraprendere un viaggio on line per confrontare facilmente e rapidamente le realtà locali attraverso i dati aperti contenuti nella banca dei fabbisogni standard.

La pubblicazione di informazioni dettagliate sui servizi gestiti dai comuni, oltre a rappresentare una delle principali novità di OpenCivitas 3.0, offre un patrimonio informativo utile alla individuazione dei livelli essenziali delle prestazioni previsti dalla Costituzione.

L’obiettivo principale del seminario è quello di dare evidenza alle potenzialità di OpenCivitas attraverso l’analisi delle informazioni relative al livello della spesa, alla quantità di servizi offerti e alla performance nella gestione delle funzioni fondamentali degli enti locali.

Nel corso del seminario, dopo aver illustrato le funzionalità di OpenCivitas, ci si pone l’obiettivo di dimostrare come una efficace lettura dei dati può accrescere la trasparenza e migliorare la capacità di gestione favorendo il controllo dei cittadini sull’operato degli amministratori.

A tal fine si propone un focus tematico sui servizi relativi all’ambiente, al territorio e al settore sociale dei comuni.

mercoledì, 23 maggio 2018

11:45
13:15

Il nuovo Portale “Acquisti in rete”, porta di ingresso per la digitalizzazione delle procedure di acquisto delle amministrazioni pubbliche[ws.49]

Sala: Sala Ministero Economia e Finanze

Il ricorso a strumenti elettronici di acquisto, se sapientemente calibrato è un veicolo per una migliore qualità della spesa pubblica. Molto spesso si parla di “procurement”, ma ormai è imprescindibile trattare di “e-Procurement”.

 In questo contesto il nuovo Portale “Acquisti in rete”, realizzato da Mef e Consip nell’ambito del Programma di Razionalizzazione degli acquisti nella PA, diventa una “porta di ingresso” per la diffusione di metodologie e buone pratiche di acquisto, permettendo non solo di portare il processo a una logica semplificata, ma attraverso le nuove tecnologie e, quindi, il processo dematerializzato, creare un complessivo valore in termini di efficacia, efficienza e trasparenza dell’azione amministrativa.

 Si tratta del primo passo di un progetto di completo rifacimento della piattaforma che, nei prossimi mesi, vedrà il rinnovamento anche delle procedure negoziali, delle fasi di abilitazione e degli strumenti di gestione del catalogo per le imprese. L’obiettivo dell’operazione è rendere più efficiente ed efficace l’utilizzo delle iniziative di e-Procurement da parte di amministrazioni e imprese, fornendo un contributo al più ampio percorso di trasformazione digitale del Sistema Paese.

mercoledì, 23 maggio 2018

14:30
16:00

Trasformazione Digitale - La gestione del cambiamento[ws.42]

Sala: Sala Ministero Economia e Finanze

La gestione del cambiamento all’interno del percorso di convergenza digitale di Sogei illustrato attraverso la strategia digitale che  consentirà all’azienda di crescere e sviluppare nuovi ambiti tecnologici e nuove competenze.

Un percorso avviato nel 2015 che coinvolge tutte le aree aziendali e si sviluppa in quattro programmi specifici: Governance&Compliance, Cyber Security, Piattaforme Digitali e  Employee Experience. Quest’ultimo suddiviso in due macro aree: la prima riguardante gli interventi sulle persone (people value) e  la seconda che si occupa dell’ambiente e degli strumenti di lavoro (digital workplace).

Se da una parte saranno le persone ad attuare il cambiamento dall’altra sarà fondamentale adottare un modello che correli tra loro contesti fisici e virtuali consentendo di lavorare in modo sicuro ed efficiente, con semplicità e immediatezza, anche in mobilità.

In relazione alle persone saranno illustrati alcuni percorsi per lo sviluppo delle competenze “soft”, la diffusione dell’approccio all’innovazione continua, la definizione di sistemi di reward e reputazionali per incentivare l’adozione della collaborazione interdisciplinare.

Le persone dovranno avere a disposizione una “cassetta degli attrezzi” da cui prendere di volta in volta gli strumenti necessari per pensare ed agire in modo diverso e sistemico e sarà determinante una leadership aziendale «guida» per il percorso di convergenza digitale e di accompagnamento del processo di cambiamento.

mercoledì, 23 maggio 2018

16:15
17:30

La nuova Carta di Identità Elettronica – Stato di attuazione del progetto[ws.43]

Sala: Sala Ministero Economia e Finanze

Panoramica delle caratteristiche tecniche della nuova Carta di Identità Elettronica, tappe principali del progetto, stato di attuazione del piano di attivazione del progetto presso i Comuni italiani, descrizione dei servizi di identificazione fisica e logica realizzabili attraverso il documento.

giovedì, 24 maggio 2018

10:00
11:30

Le banche dati del Dipartimento del Tesoro sugli asset pubblici[ws.47]

Sala: Sala Ministero Economia e Finanze

Conoscere la consistenza e l’utilizzo del patrimonio pubblico è un elemento indispensabile per orientare il decisore politico, a tutti i livelli di governo, verso percorsi di valorizzazione e di miglioramento della redditività degli asset pubblici.

In tale contesto, nel corso del 2010, è stato avviato dal Dipartimento del Tesoro il Progetto Patrimonio della PA, per la ricognizione annuale delle componenti dell’attivo delle Amministrazioni pubbliche, che attualmente riguarda i beni immobili, le partecipazioni e le concessioni di beni.

Il seminario sarà l’occasione per illustrare le caratteristiche delle  tre rilevazioni annuali sui beni immobili, sulle concessioni e sulle partecipazioni. Sarà fatto il punto sullo stato dell’arte del Progetto “Patrimonio della PA” e sugli sviluppi in corso, con un accenno, ad esempio, ai risultati del modello di stima del valore degli immobili, strumento utile per orientare il decisore politico, anche locale, verso percorsi di valorizzazione o dismissione del patrimonio immobiliare.

giovedì, 24 maggio 2018

11:45
13:15

La informatizzazione del processo tributario, civile e amministrativo– evoluzioni e strategie per un modello condiviso[ws.45]

Sala: Sala Ministero Economia e Finanze

La informatizzazione del processo è oramai una realtà per tutti gli operatori della giustizia. Attualmente, l’utilizzo delle modalità telematiche è obbligatorio nel  processo civile e in quello amministrativo, mentre risulta ancora facoltativo nel processo tributario. Inoltre, a fronte di riti processuali distinti, nell’ordinamento esistono altrettante modalità telematiche di  notifica e deposito degli atti processuali. La frammentarietà delle regole tecniche nei processi, i mutamenti costanti del codice dell’amministrazione digitale, la giurisprudenza ondivaga in materia di “questioni digitale”, creano rilevanti criticità. Ciò fa sorgere l’esigenza per gli attori del processo di definire un modello di processo telematico comune a tutte le giurisdizioni. In particolare,  si tratta di individuare  istituti comuni a tutti i processi che consentano una disciplina uniforme delle procedure informatiche. Il riferimento non può che riguardare le notifiche a mezzo posta elettronica certificata, le modalità di deposito telematico degli atti processuali presso le Corti adite, e quindi la scelta tra sistemi di download o di upload, l’utilizzo della firma digitale, ecc. Lo studio di un modello condiviso si dovrebbe, infine, tradurre  nella predisposizione di principi fissati in una legge delega sui processi telematici e conseguente adozione dei decreti attuativi.

giovedì, 24 maggio 2018

14:30
16:00

“Be MEF, Be SMART”. Il progetto pilota di lavoro agile al Ministero dell’economia e delle finanze: risultati e prospettive[ws.46]

Sala: Sala Ministero Economia e Finanze

Il progetto pilota di Smart working  “Be MEF, Be SMART”si colloca nell’ambito  delle politiche inclusive di pari opportunità e di innovazione – portate avanti dalla funzione HR del MEF - volte alla promozione  del benessere organizzativo e della motivazione del personale, per favorire la conciliazione delle esigenze vita-lavoro.

Obiettivo del seminario è favorire la massima diffusione e condivisione dell’esperienza relativa allo smart working svolta presso il Ministero dell’economia e delle finanze.

Nel corso del seminario saranno trattati i seguenti temi:

- lo smart working al MEF: il contesto di riferimento;

- le attività di studio, analisi e benchmarking svolte in via preventiva;

- l’avvio del progetto pilota;

- i percorsi formativi predisposti per gli smart workers;

- il monitoraggio periodico delle attività (learning by doing);

- i benefici riscontrati: il punto di vista del dipendente;

- i benefici riscontrati: il punto di vista dell’Amministrazione;

- le criticità sulle quali sio sta lavorando;

- la proroga del progetto pilota e le prospettive future.

giovedì, 24 maggio 2018

16:15
17:30

Il Sistema di Analisi Dati della Politica di Coesione 2014-2020[ws.124]

Sala: Sala Ministero Economia e Finanze

Nell’ambito della Politica di Coesione 2014-2020, un ruolo centrale è svolto dal Sistema Nazionale di Monitoraggio (SNM) gestito dal MEF-RGS-IGRUE che, grazie al suo carattere trasversale, garantisce una raccolta dei dati di avanzamento fisico, procedurale e finanziario degli interventi cofinanziati dai Fondi SIE, degli interventi complementari alla Programmazione comunitaria nonché di quelli finanziati con risorse del Fondo Sviluppo e Coesione.

Da maggio 2018, il SNM si arricchisce di un nuovo strumento: il Sistema di Analisi Dati (SAD) della Politica di Coesione 2014-2020.

Integrando caratteristiche di un sistema visual analytics con altri strumenti di business intelligence, il SAD offre alle Amministrazioni titolari e alla Commissione Europea la possibilità di effettuare un monitoraggio avanzato sullo stato di attuazione dei singoli Programmi d’investimento pubblico consentendo, in tal modo, una visione complessiva sull’andamento della Politica di coesione 2014-2020 ed un maggiore supporto al decisore pubblico nelle relative scelte programmatiche ed attuative.

Torna alla lista dei Partner