Torna a Eventi FPA

partner

ZTE

ZTE Corporation, fondata a Shenzhen (Cina) nel 1985, è un’azienda leader nella fornitura di prodotti e servizi per le telecomunicazioni ed offre le sue soluzioni a più di 500 Operatori in oltre 160 Paesi, con uno staff globale che supera gli 84.000 dipendenti. Quotata alle borse di Shenzhen (SZ) e Hong Kong (HK), vanta soluzioni innovative e personalizzate per le specifiche esigenze di ogni cliente, sviluppa dispositivi mobili e soluzioni di business enterprise e investe circa il 13% fisso del fatturato annuo nelle attività di ricerca e sviluppo, posizionandosi tra le prime società internazionali che partecipano attivamente alla definizione dei nuovi standard di Telecomunicazione.

Presente nel mercato europeo da oltre 15 anni, ZTE inizia l’attività in Italia nel 2005 attraverso ZTE Italy, divenuta ZTE Italia nell’ottobre del 2017, ad indice del ruolo strategico che il Paese inizia ad assumere nei piani della Corporation. La volontà è quella di fare dell’Italia l’hub centrale delle operazioni di ZTE in Europa e il cuore della sperimentazioni del 5G e dei suoi servizi. Nel 2017, ZTE Italia costituisce una nuova sussidiaria, ZTE Italia Servizi, le cui attività riguardano implementazione, gestione e manutenzione delle infrastrutture ICT e di implementazione delle soluzione IoT e periferiche.

ZTE Italia attualmente opera attraverso gli uffici principali di Roma, Milano e Pozzuoli e altre 11 sedi dislocate in tutto il territorio nazionale.


E' partner di

martedì, 22 maggio 2018

15:00
16:00

Internet of things and humans: un binomio per una migliore qualità della vita[ws.129]

Stand: Sala presso Area Expo di ZTE

Un workshop per  parlare delle sfide e delle opportunità legate alla evoluzione delle tecnologie 5G, cercando di capire come migliorerà la qualità della  vita dei cittadini con l'aumento dell'interazione tra persone e cose e come si costruirà una società più efficiente e "smart".

ZTE Corporate e ZTE  Italia stanno investendo nel 5G e  per accelerare questa trasformazione digitale dove nuovi modelli di cooperazione, nuove tecnologie, nuovi processi di sviluppi costituiranno gli aspetti abilitanti. E' per questo che cercheremo di porre l'accento sulla necessità di investire nella ricerca e nelle sperimentazioni, dove pubbliche ammistrazioni locali e nazionali e le università devono essere protagonisti insieme alle aziende produttrici di tecnologia.

Concretamente l' applicazione verrà descritta un' ipotesi di  sperimentazione  nel dominio della salute e del benessere che verrà attivata presso il  centro di ricerca ed Innovazione dell’Aquila di ZTE (lo ZIRC) protagonista nei prossimi mesi.

martedì, 22 maggio 2018

16:00
17:00

Trasporto in fibra ottica: reti ed alte prestazioni[ws.127]

Stand: Sala presso Area Expo di ZTE

Durante il workshop si illustreranno due tipi di soluzioni  il DWDM  (Dense Wavelength Division Multiplexing) la soluzione più avanzata al momento disponibile per la trasmissione su fibra ottica. A costi costanti è possbile quindi trasferire una quantità di dati infinitamente più grande e il GPON (Gigabit Passive Optical Networks ) che permette di condividere la spesa di posa dell’infrastruttura su più clienti. Una stessa fibra ottica in configurazione punto-multipunto permette di connettere più edifici moltiplicando la resa dell’investimento, garantendo la sicurezza grazie all’uso dell’encryption dei dati.

mercoledì, 23 maggio 2018

10:00
11:00

Consip: le reti LAN nella PA[ws.128]

Stand: Sala presso Area Expo di ZTE

Durante il Workshop verrà illustrata, nell'ambito del Programma di razionalizzazione degli acquisti gestito da CONSIP, l'iniziativa LAN 6 che è in grado di coniugare al meglio lo sviluppo delle infrastrutture della PP.AA. con la necessità di efficientare la spesa.

Requisiti tecnici stringenti per gli apparati di rete (backplane full duplex, matrici di switching completamente non bloccanti, PoE su tutte le porte) garantiscono i clienti sulla qualitàdell’investimento e sulle performance, nel tempo, delle attrezzature acquistate.

L’Amministrazione potrà, a breve, rinnovare o espandere la sua rete attraverso i prodotti messi a disposizione dalla Convenzione in via di attivazione.

 

mercoledì, 23 maggio 2018

11:30
12:30

All we need is 5G: PA e cittadini protagonisti della rivoluzione digitale[ws.130]

Stand: Sala presso Area Expo di ZTE

Durante questo workshop parleremo delle sfide e delle opportunità che l’Italia, dalla Pubblica amministrazione alle Università ed alle aziende tecnologiche dovranno affrontare nel processo di trasformazione digitale. Ovviamente il focus sarà nella evoluzione  verso il cosiddetto "5G". 

Consumatori, cittadini, imprese avranno a disposizione piattaforme e servizi innovativi ( Comunicazione avanzata, Smart city, automazione industriale, strumenti per la riduzione del Digital Divide, etc)  . 

Con essi ci saranno  nuove opportunità di sviuppo e di crescita per l’intero ecosistema dove sarà evidente che proprio le nuove  tecnologie saranno il motore del cambiamento. 

Per ragionare su questi temi verrà utilizzata una mappa sintetica realizzata da ZTE  dei fattori di successo ( o di insuccesso se non affrontati) verso il 5G.

mercoledì, 23 maggio 2018

15:00
18:00

Connettività: le amministrazioni e i territori verso la sfida del 5G[co.25]

Sala: Sala 8

Nel suo Action Plan per il 5G la Commissione europea ha invitato gli stati membri ad individuare entro il 2018 almeno una città dove avviare la sperimentazione del 5G. L’Italia ha risposto con cinque città (Milano, Prato, L’Aquila, Bari e Matera) e un approccio verticale su tutti gli ambiti legati alla sperimentazione. Infatti attraverso l’invito agli operatori di farsi promotori di consorzi che tenessero insieme mondo della ricerca, operatori TLC e il tessuto imprenditoriale, il Mise ha inteso promuovere non singole sperimentazioni ma veri e propri laboratori urbani in cui coniugare offerta e domanda di connettività con lo sviluppo e la sperimentazione di servizi digitali in linea con le esigenze dei territori.

Con la Legge di Bilancio 2018 il Governo ha inoltre messo a disposizione del mercato non solo le frequenze 700MHz, ma anche 200 MHz di spettro della banda 3.6-3.8 e 1GHz di spettro nella banda 26.5-27.5 GHz. Siamo il primo Paese europeo a farlo. Infine recentemente, con progetti paralleli, anche Roma, Torino e Genova hanno avviato le proprie sperimentazioni.

L’Italia si è quindi avviata e sembra pronta a sfruttare le nuove opportunità di sviluppo offerte da una tecnologia che si pone in forte discontinuità con il passato. I servizi potranno cambiare profondamente, così come le abitudini dei cittadini, la loro mobilità e il modo di vivere la città. Anche la robotica e intelligenza artificiale saranno più vicine, come la realtà aumentata che ci permetterà di interagire in modo nuovo con l’ambiente che ci circonda.

giovedì, 24 maggio 2018

09:30
13:30

L'Agenda digitale italiana verso gli obiettivi di Eu2020[sc.06]

Sala: Arena

REGISTRAZIONE VIDEO DELL'EVENTO

Il patto firmato lo scorso febbraio tra l'Agenzia per l'Italia Digitale e la Conferenza delle Regioni e Province Autonome introduce importanti elementi di novità nel percorso verso il raggiungimento degli obiettivi che l'Europa si è data per il 2020. In particolare è importante sottolineare come si sia ritenuto necessario favorire il processo di trasformazione digitale delle PA anche attraverso la messa a disposizione di competenze centrali a supporto di quelle territoriali e di quelle territoriali tra loro, per far crescere le strutture delle PA a livello locale, rimuovere gli ostacoli per lo sviluppo degli ecosistemi digitali, aggregare la domanda di innovazione a livello territoriale, promuovendo l’erogazione di servizi in modalità di condivisione (shared services) a vantaggio di cittadini ed imprese.

Si è così deciso di effettuare il monitoraggio delle azioni individuando anche le best practice locali da replicare negli altri territori o da mettere direttamente a disposizione degli altri territori ove le condizioni degli stessi facciano si che questa sia la modalità migliore di implementazione. 

La considerazione, ormai condivisa da tutti gli attori, che la sfida della trasformazione digitale delle PA richiede un approccio multidisciplinare che coinvolge informatica, organizzazione e comunicazione ha portato a coinvolgere nel percorso tutti i filoni del  PON Governance 2014- 2020 prevedendo quindi l'uso di risorse specifiche per questi obiettivi.

Il convegno, che vede come protagonista l'AgID, le Regioni e gli Enti locali si propone, partendo dallo stato dell'arte dell'Agenda Digitale italiana, di mettere in evidenza i risultati raggiunti, ma ancor più i principi e il metodo che dovrà dar forma  alle prossime iniziative.

Torna alla lista dei Partner