Torna a Eventi FPA

partner

Unindustria Treviso

Fondata nel 1945, Unindustria Treviso è l’Associazione delle imprese industriali e delle costruzioni che offre rappresentanza, consulenza e assistenza in tutte le aree di gestione d’impresa e nella realizzazione di progetti di sviluppo per le aziende e il territorio. È la maggiore Associazione del Nord Est di Confindustria, con 2.200 imprese associate e 95mila dipendenti. Tra le prime cinque a livello nazionale.

Unindustria Treviso rappresenta un territorio tra i più industrializzati del Paese, leader nelle esportazioni, caratterizzato dalla piccola e media impresa e con la presenza di grandi aziende e gruppi multinazionali italiani ed esteri. È un’economia caratterizzata dalla manifattura (con presenze rilevanti nel metalmeccanico, l’arredamento, la moda, alimentare - vinicolo e le materie plastiche) insieme alle imprese dei servizi e delle costruzioni.

Il network di Unindustria Treviso comprende anche: Unindustria Servizi & Formazione Treviso Pordenone, Servizi Unindustria Multiutilities, Unint - Unindustria Treviso per le integrazioni, Unir – Unindustria Treviso per la ricerca e l’innovazione, Immobiliare Unindustria.

Presidente di Unindustria Treviso è, dal 2014, Maria Cristina Piovesana, amministratore di Alf Uno S.p.A. di Gaiarine, azienda specializzata nella produzione di mobili con un fatturato di 76 milioni di euro e 315 collaboratori diretti, che opera con i marchi AlfDafrè, Alfitalia e Valdesign. È componente del Consiglio Generale di Confindustria.

Unindustria Treviso sta collaborando con Confindustria Padova in un progetto associativo per dare vita ad un’unica grande Associazione di area vasta nel territorio veneto, che conterebbe su 3.400 imprese associate per 160mila collaboratori.


E' partner di

mercoledì, 23 maggio 2018

15:00
18:00

PA Imprese: alleati per lo sviluppo delle economie territoriali[co.58]

Sala: Sala 6

Le amministrazioni pubbliche che vogliono essere al passo con i bisogni di una società complessa e in continuo divenire, devono essere capaci di passare dai remi al timone. Essere così alla regia dello sviluppo locale attraverso un attento “governo con la rete” che le porti a considerare come risorse le forze vitali dei territori, a cominciare dal tessuto imprenditoriale. Questo incontro ha l’obiettivo di presentare casi concreti in cui questa virtuosa alleanza pubblico-privato ha portato a risultati tangibili sulla via dello sviluppo equo e sostenibile delle comunità.

Torna alla lista dei Partner