Torna a Eventi FPA

partner

P.C.M. Dipartimento per le Politiche di Coesione

Il Dipartimento opera nell’area relativa alla promozione e al coordinamento delle politiche di coesione: in particolare, cura il raccordo con le amministrazioni statali e regionali per la predisposizione della programmazione economica e finanziaria e di destinazione territoriale delle risorse della politica di coesione europea e nazionale, di natura finanziaria e non finanziaria, miranti ad accrescere la coesione territoriale, anche ai fini dell'adozione degli atti di indirizzo e di programmazione relativi all'impiego dei fondi a finalità strutturale dell'Unione Europea, nonché all'impiego del Fondo per lo sviluppo e la coesione da realizzare in forma integrata con le risorse europee per lo sviluppo regionale.
 
Il Dipartimento promuove e coordina i programmi e gli interventi finanziati dai fondi strutturali, i programmi finanziati dal Fondo per lo sviluppo e la coesione, nonché le attività di valutazione delle politiche di coesione; raccoglie ed elabora, in collaborazione con le amministrazioni statali e regionali competenti, informazioni e dati sull'attuazione dei programmi operativi dei fondi a finalità strutturale dell'Unione europea, nonché sull'attuazione del Fondo per lo sviluppo e la coesione, anche ai fini dell'adozione delle misure di accelerazione degli interventi necessari.
Presso il Dipartimento opera il Nucleo di valutazione e analisi per la programmazione (NUVAP). 
 

E' partner di

martedì, 22 maggio 2018

11:00
13:30

#ASOC1718 AWARDS[co.39]

Sala: Sala 1

REGISTRAZIONE VIDEO DELL'EVENTO

Evento conclusivo dell’edizione 2017-2018 di “A Scuola di OpenCoesione”, il progetto di didattica sperimentale rivolto alle scuole secondarie superiori che promuove attività di monitoraggio civico dei finanziamenti pubblici attraverso l’utilizzo di Open Data, tecniche di Data Journalism e tecnologie innovative di informazione e comunicazione.

Durante l’evento saranno premiati i migliori lavori di ricerca di monitoraggio civico realizzati dagli studenti per ASOC 2017-2018. Le ricerche realizzate dalle classi hanno toccato diversi temi oggetto delle politiche di coesione osservando progetti localizzati da nord a sud del Paese.

Per ognuno dei casi di studio sono stati utilizzati Open Data, raccolti documenti a livello locale, effettuate interviste sul campo a istituzioni e cittadini, applicate tecniche di Data Journalism e storytelling.

 

Per ascoltare l'audio integrale dell'evento cliccare QUI

martedì, 22 maggio 2018

12:30
14:00

La revisione ed il completamento della programmazione delle politiche di coesione 2014-2020: gli strumenti, le risorse, le aree e finalità di intervento[ws.100]

Sala: Sala Agenzia Coesione Territoriale

Le politiche di coesione impiegano risorse pubbliche, europee e nazionali, con la finalità di rimuovere le disuguaglianze territoriali di sviluppo, incrementare le opportunità di crescita e inclusione sociale dei cittadini e promuovere la coesione economica fra i diversi territori.

A tali finalità concorrono, in una visione integrata, i fondi europei finalizzati all’interno di Programmi Operativi Nazionali e Regionali (PON/POR), le risorse nazionali del Fondo di rotazione, le risorse del Fondo sviluppo e coesione finalizzate attraverso Piani Operativi tematici ovvero nei Patti per lo sviluppo, in particolare i Patti per il SUD.

Nel corso dell’ anno 2017, i fondi europei sono stati interessati dall’aggiustamento tecnico del Quadro Finanziario Pluriennale (QFP) europeo, portando all’Italia ulteriori risorse che sono state destinate al potenziamento di misure per l’occupazione giovanile, al sostegno degli investimenti produttivi nell’ambito della Strategia nazionale di specializzazione intelligente e per le PMI, ad interventi volti a fronteggiare eventi straordinari come gli ingenti flussi migratori in entrata e gli eventi sismici che hanno colpito i territori dell’Italia centrale. Sono stati, altresì, messi a punto alcuni indicatori di performance al 31 dicembre 2018 per l’attribuzione della quota di riserva ai Programmi Operativi meritevoli (cd performance framework). Si è inoltre chiuso nell’anno il processo di programmazione del Fondo di rotazione, ed è stato infine pressoché completato il processo di programmazione delle risorse del Fondo di sviluppo e coesione 2014-2020.

Il seminario dà quindi conto delle principali attività di programmazione e riprogrammazione realizzate nel contesto delle politiche di coesione, illustrando in particolare le finalità perseguite e i relativi strumenti di governance.

martedì, 22 maggio 2018

14:00
15:00

Cosa realizzano le politiche di coesione: storie di monitoraggio civico a partire dai dati di OpenCoesione[ws.125]

Sala: Sala Agenzia Coesione Territoriale

Presentazione di alcune ricerche realizzate dalle classi che hanno partecipato al percorso didattico di “A Scuola di OpenCoesione”, per dare evidenza delle attività di monitoraggio civico volte ad approfondire come vengono utilizzate le risorse comunitarie e nazionali delle politiche coesione.

martedì, 22 maggio 2018

15:30
17:00

La valorizzazione dei beni confiscati attraverso le politiche di coesione[ws.95]

Sala: Sala Agenzia Coesione Territoriale

Presentazione della Strategia nazionale per la valorizzazione dei beni confiscati attraverso le politiche di coesione con confronto aperto a rappresentanti del partenariato economico-sociale attivo sul tema.

mercoledì, 23 maggio 2018

15:00
16:30

La proposta della Commissione europea per il Quadro Finanziario Pluriennale 2021 – 2027 e le linee generali di riforma per la politica di coesione[ws.94]

Sala: Sala Agenzia Coesione Territoriale

Lo scorso 2 maggio la Commissione europea ha presentato la proposta per il Quadro Finanziario Pluriennale, che fa seguito al pacchetto di comunicazioni del dicembre 2017 con il quale è stata designata la tabella di marcia per il rafforzamento dell'Unione economica e monetaria.

Il futuro bilancio dell’Unione è presentato quale strumento moderno, concepito per rendere più efficace l’intervento dell’Unione e per affrontare in maniera adeguata le nuove sfide (sicurezza, migrazioni, cambiamenti climatici).

In questo quadro, la Commissione ha riconosciuto il valore aggiunto della politica di coesione, quale principale politica di investimento dell’Unione e strumento di convergenza economica e sociale tra le regioni, ipotizzandone un percorso di rafforzamento e di ammodernamento orientato alla semplificandone e un legame più stretto con il Semestre europeo.

Allo stesso tempo, la politica di coesione, così come la politica agricola comune, subiscono un importante ridimensionamento in termini di risorse finanziarie ad esse destinate, anche in considerazione della riduzione delle entrate dovute alla Brexit.

L’incontro avrà lo scopo di illustrare le riflessioni preliminari sulla proposta della Commissione europea, tenuto conto della posizione già espressa dal Governo italiano sulla politica di coesione post-2020, e di raccogliere le prime sollecitazioni, anche in vista della presentazione del pacchetto legislativo sulla coesione attesa entro la fine di maggio.

giovedì, 24 maggio 2018

14:30
16:00

Diretta da Catania in streaming: 3rd EUSAIR Annual Forum - Adriatic-IONIAN (n.b. in lingua inglese)[ws.105]

Sala: Sala Agenzia Coesione Territoriale

The 3rd EUSAIR Forum, organised by Italy with the European Commission and the EUSAIR Facility Point, will be held in Catania (Italy) on 24-25 May 2018 to illustrate the achievements of the EUSAIR macro-regional Strategy and enhance networks and partnerships within the Adriatic-Ionian Region.

The Forum will encourage dialogue between financial partners and strategy actors, to bridge the gap between the objectives pursued and funding opportunities.

Ministers from the eight EUSAIR Countries, EU Commissioners, representatives from EU, regional/local institutions, and Strategy key implementers will jointly identify opportunities for increased cooperation within EUSAIR four Pillars (Blue Growth, Transport and Energy Networks, Environmental Quality, and Sustainable Tourism), with a special focus on Connectivity.

The Forum will be preceded by the Adriatic-Ionian Council/EUSAIR Ministerial Meeting (24 May), bringing together EUSAIR Countries’ Ministers of Foreign Affairs, those responsible for EU Funds, and relevant European Commissioners, to discuss and adopt the Catania Declaration and indicate the EUSAIR and AII way forward.

A EUSAIR Business to Business (B2B) session will involve SMEs, Chambers of Commerce, Research Institutes, and other Adriatic-Ionian organisations, to explore new business opportunities for longer term cooperation. Several thematic meetings will also be held back-to-back with the Forum.

Torna alla lista dei Partner