Torna a Eventi FPA

FORUM PA 2018 (22-24 maggio)

Torna alla home

  da 11:45 a 13:30

#MeritiamocilaPA [ co.67 ]

Il ruolo del merito nella selezione dei dirigenti: un confronto tra pubblico e privato

Sala: Sala 2

Il modello manageriale pubblico in Italia è frutto di una stratificazione normativa che nel tempo ha aggiunto norme e principi ispirati ad approcci molto diversi tra di loro. Probabilmente è mancata una rivisitazione complessiva della figura, con una scelta di campo chiara dal punto di vista concettuale, prima ancora che normativo.

L’approccio meritocratico è dichiarato in tutte le riforme, ma come coniugarlo con un’efficacia non autoreferenziale che assicuri la reale soddisfazione di bisogni interni ed esterni alla PA? Come vengono conseguiti questi principi nel settore privato?

Nella fase di accesso sembra sia il merito ad assicurare alle PA le persone più idonee, come previsto dalla Costituzione. Ma chi gestisce la selezione? E come? Quali sono i criteri utilizzati, le competenza richieste, il modello di dirigenza di riferimento, qual è lo sbocco della selezione al primo incarico?

Dotarsi di un efficace sistema di valutazione è indispensabile a far emergere e rendere riconoscibile il merito ed il valore del contributo apportato dal dirigente. A cosa serve la valutazione, quali processi richiede di attivare ex ante, come conciliare equità e differenziazione, cosa si valuta? Nella PA si lavora per obiettivi? I diversi modelli succedutisi negli ultimi anni e prospettive evolutive. Che ruolo ha e come è strutturata la valutazione nel settore privato?

Che ruolo ha la formazione in tutto ciò? E’ disponibile l’offerta formativa necessaria alla dirigenza del Paese? Dove si trova il confine tra aggiornamento e formazione in un contesto normativo in continua evoluzione?

Modello hard vs. modello soft: una regolamentazione omogenea dei percorsi di carriera per l’accesso ad incarichi superiori, legati alla valutazione degli incarichi precedenti, assicura il continuo miglioramento della PA? E’ la migliore garanzia di un corretto rapporto tra dirigenza e politica? E’ possibile immaginare modelli alternativi basati su meccanismi di tipo relazionale o su modelli di rete reputazionale? I due sistemi possono convivere? Quale modello garantisce i migliori risultati, quale fornisce maggiori garanzie? Cosa si può apprendere e applicare del settore privato senza violare la Costituzione?

L’associazione allievi SNA promuove una tavola rotonda con interlocutori di prestigio provenienti dal mondo della PA e delle aziende, per stimolare una riflessione sui principali snodi critici della dirigenza, sempre in bilico tra managerialità e burocrazia.

 

Programma dei lavori

Introduce e presiede

Siniscalchi
Ermenegilda Siniscalchi al convegno: "#MeritiamocilaPA" - FORUM PA 2018
Ermenegilda Siniscalchi Presidente dell’Associazione Allievi SNA e Capo Dipartimento Politiche della Famiglia Biografia Vedi atti

Ermenegilda Siniscalchi, Consigliere della Presidenza del Consiglio dal 2008, è Presidente dell’Associazione Allievi SNA e attualmente ricopre l’incarico di Capo del Dipartimento per le Politiche della Famiglia della Presidenza del Consiglio. Dal 2001 dirigente di seconda fascia della Pubblica Amministrazione, a seguito del superamento del II° corso-concorso di reclutamento per dirigenti pubblici, e dirigente di prima fascia dal 2005.

E’ stata Capo del Dipartimento per le pari opportunità; Direttore della Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano e Segretario della Conferenza unificata; Coordinatore dirigente dell’Ufficio politiche speciali e riforme istituzionali del Dipartimento per gli affari regionali della Presidenza del Consiglio dei Ministri; Consigliere giuridico del Ministro per gli Affari Regionali e le autonomie locali; dirigente presso il Dipartimento per le risorse umane della Presidenza del Consiglio dei Ministri; Vice Capo Ufficio legislativo del Ministro per gli Affari Regionali; Dirigente dell’Ufficio legislativo del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca Scientifica.

Chiudi

Atti di questo intervento

01_co_67_siniscalschi.mp3

Chiudi

Discussant

Battini
Stefano Battini al convegno: "#MeritiamocilaPA" - FORUM PA 2018
Stefano Battini Presidente - SNA - Scuola Nazionale dell’Amministrazione Biografia Vedi atti

Stefano Battini è professore ordinario di diritto amministrativo presso l’Università degli studi della Tuscia di Viterbo, dal 2005.

Ha iniziato la carriera accademica presso l’Università di Urbino, prima come professore a contratto (1992-1994) poi in qualità di ricercatore (1994-2001), infine in qualità di professore associato (2001-2004), sempre tenendo corsi di diritto amministrativo e di istituzioni di diritto pubblico

E’ avvocato cassazionista, esperto di questioni pubblicistiche.

È stato assistente di studio presso la Corte Costituzionale dal maggio 2008 al settembre 2011 e dal novembre 2013 fino al novembre 2014. Dal dicembre 2011 fino al dicembre 2013 ha insegnato presso la Scuola superiore dell’Economia e finanze. È stato membro dell’Advisory Board dell’Autorità di regolazione dei trasporti ed è attualmente consulente giuridico della medesima Autorità. Ha partecipato a numerose commissioni di studio, collaborando in particolare presso il Dipartimento della funzione pubblica all’attuazione delle riforme amministrative, sia nei primi anni ’90, sotto la guida dell’allora Ministro prof. Sabino Cassese, sia, più recentemente, nel quadro dell’attuazione della legge n. 124 del 2015 (riforma Madia).

Ha svolto incarichi di insegnamento all’estero, in particolare nelle Università di Parigi (SciencesPo, 2008), Buenos Aires (UBA, 2012), Santander  (UIMP, 2013).

Ha partecipato in qualità di relatore a numerosi convegni, nazionali e internazionali, fra l’altro presso le Università di Buenos Aires, Lisbona, Parigi Nanterre, New York-NYU, Parigi - SciencesPo nel 2008, Alcalà.

E’ membro dell’European Group of Public Law, dell'Istituto per le ricerche sulle pubbliche amministrazioni – IRPA, dell'Associazione italiana professori di diritto ammnistrativo (AIPDA). E’ componente del comitato di direzione della Rivista trimestrale di diritto pubblico, del comitato direttivo della rivista Munus, del comitato scientifico della Rivista della Corte dei conti.

E’ stato nominato il 15/02/2017 Presidente della SNA (Scuola Nazionale dell'Amministrazione).

Chiudi

Atti di questo intervento

02_co_67_battini.mp3

Chiudi

De Giorgi
Marco De Giorgi al convegno: "#MeritiamocilaPA" - FORUM PA 2018
Marco De Giorgi Direttore, Ufficio per la Valutazione della Performance - Dipartimento Funzione Pubblica Biografia Vedi atti

45 anni, di origini pugliesi, dal 2004 è Consigliere di ruolo della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Attualmente è Direttore generale dell’Ufficio per la valutazione della performance del Dipartimento della funzione pubblica. Dal 2008 al 2012 è stato incaricato, con decreto del Presidente della Repubblica, di svolgere le funzioni di Segretario Generale del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare. Sul piano della formazione, dopo essersi laureatosi con lode in Giurisprudenza, indirizzo giuridico-economico, presso l’Università Luiss Guido Carli di Roma, ha conseguito il titolo di Dottore di Ricerca, sempre con lode, in Organizzazione e Funzionamento della Pubblica. Amministrazione presso l’Università La Sapienza di Roma con il coordinamento del prof. Sabino Cassese. E' autore di vari articoli di Diritto pubblico e Organizzazione amministrativa su riviste giuridiche specializzate e svolge attività accademica e di ricerca in materia di Diritto amministrativo presso le Facoltà di Giurisprudenza delle università LUISS e LUMSA di Roma (corso di Innovazione delle organizzazioni amministrative).

Chiudi

Atti di questo intervento

03_co_67_de_giorgi.mp3

Chiudi

Ferrara
Luigi Ferrara al convegno: "#MeritiamocilaPA" - FORUM PA 2018
Luigi Ferrara Capo Dipartimento dell’amministrazione generale, del personale e dei servizi - Ministero dell'Economia e delle Finanze Biografia Vedi atti

Luigi Ferrara nasce a Napoli il 7 maggio 1970.
Laureato in Economia e commercio nel 1994 presso l’Università degli studi di Napoli “Federico II”, dopo la Laurea vince la borsa di studio per la frequenza al Master organizzato dal Formez in economia del settore pubblico e nel 1996 supera l’esame di Stato per l’abilitazione all’esercizio della professione di dottore commercialista. Nel 1997 vince il I corso-concorso di formazione dirigenziale indetto dalla Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione. Dal 1999 è iscritto al registro dei revisori contabili.
Nell’ottobre del 2000 riceve l’incarico di Vice Capo di Gabinetto presso l’Ufficio di Gabinetto del Ministro dello sviluppo economico, e dal 2002 al 2006 è dirigente dell’Ufficio del Consiglio Nazionale dei Consumatori e degli Utenti presso il medesimo Ministero.
Nel 2006 transita alla Presidenza del Consiglio dei Ministri in qualità di vice coordinatore della Segreteria tecnica del Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio e dal 2008 al 2011 assume l’incarico di dirigente generale presso il Dipartimento Informazione e Editoria come capo dell’Ufficio per il diritto d’autore, la proprietà intellettuale e la vigilanza sulla SIAE.
Da gennaio 2012 è a capo della Segreteria tecnica del Ministro per la pubblica amministrazione e semplificazione e nell’aprile 2013 è nominato vice Segretario generale della Presidenza del Consiglio dei Ministri.
Da maggio 2014 è Capo del Dipartimento dell’amministrazione generale, del personale e dei servizi del Ministero dell’economia e delle finanze.
Ha inoltre svolto attività di docenza, tra il 1999 e il 2005, presso diverse Università italiane tra cui: l’Università di Teramo, di Roma III, di Torino e della Calabria, nonché presso la Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione
 

Chiudi

Atti di questo intervento

04_co_67_ferrara.mp3

Chiudi

Piredda
Marco Piredda al convegno: "#MeritiamocilaPA" - FORUM PA 2018
Marco Piredda International Affairs - Vice President - ENI Vedi atti

Atti di questo intervento

05_co_67_piredda.mp3

Chiudi

Valotti
Marco Valotti al convegno: "#MeritiamocilaPA" - FORUM PA 2018
Giovanni Valotti Presidente di A2A e Professore ordinario di Economia delle Aziende e delle Amministrazioni Pubbliche dell’Università Bocconi Biografia Vedi atti

Giovanni Valotti è presidente di A2A e Professore ordinario di Economia delle aziende e delle amministrazioni pubbliche, Università Bocconi. E’ presidente di Utilitalia, la federazione nata dalla fusione tra Federutility e Federambiente, che riunisce i gestori del servizio idrico, dell’energia elettrica, del gas e dell’ambiente: 577 imprese associate, 90 mila addetti e un valore della produzione complessivo di 40 miliardi di euro. È inoltre presidente di Confservizi, la confederazione delle imprese ambientali, energetiche e dei trasporti.

E’ presidente del Comitato Banco dell’Energia Onlus, ente che persegue finalità di solidarietà sociale attraverso la raccolta fondi a beneficio di persone e famiglie in condizioni di temporanea vulnerabilità tramite una rete di Organizzazioni Non Profit. E' stato Presidente di Metropolitana Milanese S.p.A. e consigliere di amministrazione di diverse imprese di servizi pubblici.

E' autore di numerose pubblicazioni in riviste scientifiche nazionali e internazionali, oltre che di varie pubblicazioni di carattere divulgativo tra cui “Fannulloni si diventa. Una cura per la burocrazia malata” edito dall’Università Bocconi, “Lo Stato imprenditore tra politica e management” edito da Egea, e l’ultima in ordine cronologico, “I manager pubblici che vogliamo” edizioni del Corriere della Sera. È autore di svariati interventi su quotidiani nazionali, tra i quali il Corriere della Sera ed Il Sole 24Ore

Chiudi

Atti di questo intervento

06_co_67_valotti.mp3

Chiudi

Benedetti
Roberto Benedetti al convegno: "#MeritiamocilaPA" - FORUM PA 2018
Roberto Benedetti Capo Ufficio Stampa e Portavoce del Presidente della Corte dei Conti. Vedi atti

Atti di questo intervento

07_co_67_benedetti.mp3

Chiudi

Torna alla home