Torna a Eventi FPA

FORUM PA 2018 (22-24 maggio): Programma in continuo aggiornamento

Torna alla home

  da 09:30 a 10:30

Strategie di Specializzazione Intelligente: esiti dell’attività di monitoraggio e processi di revisione [ ws.91 ]

a cura di Agenzia per la Coesione Territoriale (NUVEC) e Pon Città Metropolitane

Sala: Sala Agenzia Coesione Territoriale

Iscriviti a questo evento

La programmazione 2014-2020 della politica di coesione pone al centro degli interventi lo sviluppo economico e sociale dei territori guidato dall’innovazione e gestito attraverso un nuovo modello di governance multilivello e multistakeholder, la strategia di specializzazione intelligente, con la finalità di individuare insieme ai soggetti imprenditoriali - imprese, università e centri di ricerca pubblici e privati -le priorità di investimento in ricerca, sviluppo e innovazione che completano le risorse e le capacità produttive per costruire vantaggi competitivi e percorsi di crescita sostenibile nel medio e lungo termine.

Dopo i primi anni di attuazione ci si confronta con gli esiti del monitoraggio e della valutazione sia sulla strategia nazionale sia su quelle regionali e sull’avvio dei processi di revisione delle strategie regionali di specializzazione intelligente per adeguare, laddove necessario, le traiettorie di sviluppo all’evoluzione dei mercati e delle opportunità tecnologiche. Gli argomenti saranno presentati anche attraverso la condivisione di esperienze operative delle regioni e delle amministrazioni centrali responsabili dell’attuazione.

Il seminario è articolato in due sessioni:

1. Strategia di Specializzazione Intelligente nazionale: esiti dell’attività di monitoraggio (ore 9.30 -10.00), moderata da Daniela Carosi, nella quale interverranno i referenti dei Programmi Operativi Nazionali 2014-2020 del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e del Ministero dello Sviluppo Economico.

2. Strategie di Specializzazione Intelligente regionali: esiti dell’attività di monitoraggio e processi di revisione (ore 10 -10.30), moderata da Federica Bertamino, nella quale interverranno le regioni Lombardia e Friuli Venezia Giulia. 


A cura di

Programma dei lavori

Agenda dei lavori

Carosi
Strategia di Specializzazione Intelligente nazionale: esiti dell’attività di monitoraggio
Daniela Carosi Componente del Nucleo di Verifica e Controllo - settore “Supporto ed accompagnamento dell'attuazione di programmi e progetti comunitari e nazionali” - Agenzia Coesione Territoriale Biografia

Daniela Armida Raimonda CAROSI è nata a Nuoro, il 10 gennaio del 1965, ha un figlio e vive a Roma. È laureata con lode in scienze politiche alla Libera Università degli Studi Sociali ed ha una specifica formazione in studi europei, in economia delle informazioni e delle comunicazioni e nella gestione degli scambi e degli investimenti internazionali.

Funzionario fuori ruolo del Ministero dello sviluppo economico, lavora dal 7 gennaio 2016 presso l’Agenzia per la coesione territoriale occupandosi in particolare del monitoraggio dell’attuazione della Strategia Nazionale di Specializzazione Intelligente, della Strategia Italiana per la Bioeconomia, della possibilità di utilizzare i metodi delle scienze cognitive e comportamentali per promuovere una crescita intelligente, sostenibile ed inclusiva, degli strumenti finanziari a supporto di politiche ad impatto sociale e ambientale basati su schemi di valutazione delle performance finanziaria e di impatto condivisi con gli stakeholder.

Chiudi

Gallo
Luigi Gallo Dirigente – Responsabile Area Innovazione e Competitività della BU Competitività e Territori - INVITALIA Biografia

Luigi Gallo, laureato in Economia e Commercio con il massimo dei voti a Napoli alla Università Federico II, Master CUOA in Banca e Finanza presso la Fondazione CUOA di Altavilla Vicentina, dottore commercialista, revisore dei conti.

Inizia la sua attività professionale in una società del gruppo Manuli con il ruolo di Credit Manager, successivamente è entrato a far parte dell’organizzazione Arthur Andersen, assumendo il ruolo di Manager (Dirigente) nell’anno 2000. In Arthur Andersen è stato il referente della Funzione Programmazione Territoriale e Finanza Agevolata, occupandosi, in particolare, di assistenza e supporto alle amministrazioni pubbliche per la attivazione e la gestione di programmi, anche cofinanziati con fondi strutturali e di strumenti della programmazione negoziata. Ha coordinato progetti finalizzati a favorire nuovi investimenti produttivi di primari gruppi industriali italiani ed esteri. Dal 2002 al 2003 ha svolto la propria attività professionale in Deloitte Consulting spa, con l’incarico di referente delle attività di Programmazione Territoriale e di Finanza Agevolata.

Da settembre 2003 è in Invitalia spa (già Sviluppo Italia), Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa Spa, dove ricopre, attualmente, l’incarico di Responsabile dell’Area Innovazione e Competitività. Nell’ambito di tale incarico si occupa di promuovere, coordinare e gestire programmi e progetti a favore ed a supporto delle Amministrazioni Pubbliche, in particolare, nell’ambito dei temi di ricerca e dell’innovazione, finalizzati a favorire e rafforzare la competitività dei territori. Componente di Comitati Tecnico-Scientifici e di Commissioni per la valutazione di progetti di ricerca e di trasferimento tecnologico presso il Ministero Istruzione Università e Ricerca, Ministero dello Sviluppo Economico, Amministrazioni Regionali ed Enti di Ricerca.

Chiudi

Bertamino
Strategie di Specializzazione Intelligente regionali: esiti dell’attività di monitoraggio e processi di revisione
Federica Bertamino Componente del Nucleo di Verifica e Controllo - Agenzia Coesione Territoriale Biografia
Laureata in Discipline Economiche e Sociali presso l’Università L. Bocconi di Milano, ha conseguito il Master in Economics presso l’University of Manchester (UK) e il Dottorato di ricerca in Economia Politica presso l’Università Federico II di Napoli.
Ha lavorato come esperto economico finanziario presso il Ministero dell’Economia, Dipartimento del Tesoro. Si occupa di monitoraggio e valutazione delle politiche pubbliche dal 2001. E’ stata prima componente del Nucleo di Valutazione e Verifica degli Investimenti Pubblici della Regione Campania, poi componente dell’Unità di Valutazione degli investimenti pubblici (UVAL) presso il Dipartimento per le Politiche di sviluppo e coesione, svolgendo funzioni di direzione e di coordinamento delle attività di valutazione degli interventi relativi alle politiche di ricerca e innovazione. Da febbraio 2016 lavora presso l’Agenzia per la Coesione Territoriale e si occupa del monitoraggio delle politiche di ricerca e innovazione e delle Strategie di Specializzazione Intelligente. Ha contribuito a numerosi rapporti di valutazione sugli interventi della politica di coesione. Tra le pubblicazioni recenti “Local policies for innovation: The case of technology districts in Italy” (con Bronzini, De Maggio e Revelli), Regional Studies, dicembre 2016.

Chiudi

Tabor
Paola Tabor Coordinamento delle attività relative alla programmazione unitaria e alla valutazione e verifica degli investimenti pubblici - Regione Friuli Venezia Giulia Biografia

Laureata in Scienze dell’Amministrazione, ha completato  nel 2015 un Executive Master in management dell’Ente Regione (EMMER).

Per la Regione autonoma Friuli Venezia Giulia segue e coordina le attività del Nucleo di valutazione e verifica degli investimenti pubblici, occupandosi di valutazione sia nell’ambito della programmazione comunitari dei Fondi SIE, che nell’ambito di Programmi e politiche regionali e nazionali, con particolare riguardo agli investimenti della programmazione negoziata.

Coordina  gruppi di lavoro che si occupano di impostare ed attuare i sistemi di monitoraggio e valutazione di alcuni documenti strategici regionali, in tale ambito è attualmente responsabile del percorso di monitoraggio e valutazione della Strategia regionale di ricerca e innovazione per la specializzazione intelligente della Regione FVG  -S3.

Fa parte del tavolo inter direzionale che segue attualmente il  percorso di valutazione strategica riferito alla Programmazione comunitaria 2014-2020.

Coordina il Progetto regionale per il monitoraggio unitario degli investimenti pubblici.

Dal supporta  il lavoro di sinergia tra la pianificazione strategica regionale e le politiche regionali di coesione (programmazione unitaria, valutazione unitaria e monitoraggio unitario).   

Chiudi

Baccan
Marco Baccan Finlombarda SpA
Dessì
Alessandra Dessì Funzionario Direzione generale per gli incentivi alle imprese - Ministero dello Sviluppo Economico

Intervengono

Partecipazione al dibattito dello Staff dell’Autorità di Gestione del Programma Operativo Nazionale Imprese e Competitività 2014-2020 del Ministero dello Sviluppo Economico e del Referente Strategia di Specializzazione Intelligente della Regione Lombardi

Torna alla home