Torna a Eventi FPA

FORUM PA 2018 (22-24 maggio): Programma in continuo aggiornamento

Torna alla home

  da 12:00 a 12:50

Servizi di cloud computing, licensing software e vendita del software usato nella PA. Elementi legali e contrattuali [ ad.03 ]

Sala: Sala Academy

Iscriviti a questo evento

Negli ultimi anni, il mercato dei servizi di cloud computing sta conoscendo una crescita significativa, incoraggiata dalla varietà delle offerte presenti sul mercato e dalle caratteristiche proprie di tale modello di servizio – in termini di flessibilità, scalabilità, possibilità di fruire di livelli molto alti di tecnologia e sicurezza, grazie alle economie di scala che i provider sono in grado di ottenere – che ben si concilia con di efficienza e contenimento dei costi proprie delle pubbliche amministrazioni.

Tuttavia, i soggetti sottoposti alla normativa pubblicistica dovranno soggiacere alle regole da essa dettate per la scelta del fornitore e per le modalità di affidamento del contratto, volte a garantire i principi di libera concorrenza e parità di trattamento tra gli operatori di mercato.

Tali vincoli devono essere correttamente valutati dagli enti aggiudicatori affinché non diventino un ostacolo oggettivo alla migliore scelta tecnologica, tanto in sede di prima contrattualizzazione del servizio, quanto di sede di rinnovo dello stesso. Talvolta, infatti, non solo la scelta in favore di un determinato servizio è influenzata da valutazioni che si sottraggono ad una logica di gara, ma gli investimenti talora richiesti per poter avviare il servizio medesimo, rendono diseconomica, e talvolta impercorribile, la possibilità di bandire una gara in occasione di ogni rinnovo contrattuale. Le medesime problematiche si pongono anche in relazione al settore del software licensing, ove, alle occasioni di cost saving che si prospettano in relazione alla possibilità di fruire delle scontistiche previste dalle Software House e di ricorrere al mercato del software “second hand” per l’approvvigionamento informativo o la dismissione di applicativi inutilizzati, fa da contraltare l’esigenza pubblicistica di evitare vincoli e legami esclusivi e duraturi verso un solo fornitore o altre situazioni di lock-in.

Scopo della sessione è, quindi, fornire i principali elementi sulla cui base l’amministrazione potrà progettare le sue richieste e valutare correttamente i contratti proposti dai fornitori, anche alla luce di quanto previsto dalla normativa del Codice Appalti.

Programma dei lavori

Docenti

Italiano
Annamaria Italiano Avvocato, collabora con P4I – PARTNERS4Innovation Biografia

Specializzata in diritto dell’informatica e delle telecomunicazioni svolge attività di consulenza sugli aspetti legali dell'utilizzo e della gestione dei sistemi informativi, prestando in particolare attività di supporto legale, contrattuale e negoziale a imprese dei più diversi settori di mercato. È autrice e coautrice di articoli in materia di ICT Law e ha partecipato come relatrice in diversi convegni, seminari e workshop relativi al diritto delle nuove tecnologie, con particolare riferimento alla contrattualistica informatica.

Chiudi

Salvini
Rosanna Salvini Giurista, CEO at NETBRAIN Biografia

Esperta in materia di diritto amministrativo, diritto commerciale, diritto dell’informazione e comunicazione.Esperienza nell’ambito del diritto amministrativo con particolare riguardo alla materia dei servizi pubblici locali e alle aziende a partecipazione pubblica. Formazione in materia di contrattualistica pubblica. Assistenza in materia di appalti pubblici nei settori ordinari e speciali. Responsabile amministrativo e legale di NETBRAIN.

Chiudi

Torna alla home