Torna a Eventi FPA

partner

4ward

Per 8 anni premiata a livello internazionale da Microsoft: 2 volte Country Partner of the Year, 5 volte Application Lifecycle Management PoY, 3 volte vincitore del CloudOS PoY, Azure OpenSource PartnerAward, 2017 Office365 PoY System Integrator ed ISV operante prevalentemente nei settori Manufacturing, Public Sector, Retail, Pharma, Logistic&Transport, Energy aiuta con competenza nel processo di digital transformation grazie alle sue soluzioni: ModernDatacenter+Security: Ti aiutiamo a trasformare il tuo datacenter automatizzandone i processi, migliorando i livelli di servizio e semplificandone la gestione grazie ad Azure, OMS, System Center, Windows Server. ModernWorkplace: soluzioni per aumentare la produttività aziendale basate su Office 365. Forniamo anche consulenza su Change Management per un miglior ROI e la piena adozione di moderne metodologie di approccio al lavoro. Ti aiutiamo a migrare da qualsiasi piattaforma come Notes/ Domino,Gsuite, ect. ModernApplication: Realizziamo assieme ai nostri clienti soluzioni verticali (LOB) basate su tecnologie da quelle più tradizionali a quelle all'avanguardia: Sharepoint, Web/mobile, Iot, Machine Learning, Artificial Intelligence, Bot, Business Intelligence, cognitive services. ManagedServices: La velocità con cui cambia ed evolve la tecnologia soprattutto nell'era del Cloud non deve essere un freno all'adozione di strumenti moderni ed innovativi. 4ward si pone come partner affiancando l'azienda ed assorbendo l'operation sui principali workload Microsoft.


E' partner di

giovedì, 24 maggio 2018

09:30
11:30

L’Intelligenza artificiale per la PA e i servizi pubblici[co.18]

Sala: Sala 4

L’Intelligenza Artificiale (IA) è un paradigma che va sempre più diffondendosi dentro le aziende in quanto fattore tecnologico incredibilmente abilitante, in grado di sollevare le persone dai compiti più semplici per ricollocarle su task dal valore più alto.

Oltre che all’interno delle aziende, esistono già diverse applicazioni di questa tecnologia nei sistemi pubblici, come quello scolastico o giudiziario, ma anche nel pubblico impiego o nel sistema sanitario, nella sicurezza o nella gestione delle relazioni coi cittadini. Gli ambiti applicativi dell’intelligenza artificiale sono dunque molteplici anche all’interno della PA, che tuttavia non può non tener conto di vizi e criticità portate da una tecnologia così complessa. Su questa consapevolezza si sta muovendo anche l’AgID, che lo scorso 7 settembre ha lanciato una task force sull'Intelligenza Artificiale che a sua volta ha dato vita a un libro bianco e a un osservatorio sul tema.

C’è dunque bisogno di una programmazione e di una pianificazione precisa e concreta al fine di non disperdere tempo e risorse su una tecnologia che presenta molte sfaccettature. Da cosa partire per sviluppare una strategia efficace d’approccio all’IA? Le PA devono certamente tenere ben saldi gli obiettivi da perseguire: lo snellimento burocratico, una rinnovata interoperabilità tra sistemi e una nuova forma di trasparenza attraverso l’implementazione delle pratiche di e-procurement. Ma anche il miglioramento qualitativo dei servizi, la riduzione dei costi, l’accessibilità agli stessi e quindi, di riflesso, la possibilità di sviluppare un nuovo tipo di coinvolgimento della cittadinanza digitale. Perché non va dimenticato che l’IA è una tecnologia abilitante che, come tale, perde di senso se non utilizzata per migliorare la vita dei cittadini.

giovedì, 24 maggio 2018

15:00
17:00

Leve tecnologiche per nuove forme di organizzazione del lavoro nella PA[tl.05]

Sala: Area lavoro

L’innovazione tecnologia rappresenta una delle principali leve di progettazione su cui agire per abilitare l’adozione e la diffusione delle nuove forme di organizzazione del lavoro. In termini di infrastrutture abilitanti per il lavoro agile, emerge quindi la necessità di garantire: accessi sicuri dall’esterno agli applicativi e ai dati di interesse per l’esecuzione del lavoro; disponibilità di applicativi software che permettano al lavoratore di operare nell’ottica del lavoro per flussi; tecnologie che riescano a tracciare l’attività dei dipendenti svolta fuori dagli uffici, sia in termini di tempi che di lavoro effettivamente svolto.

 

L'evento è riservato, per inviare una richiesta di partecipazione scrivere a [email protected] indicando il nome, la funzione, l'ente di appartenenza e il titolo del tavolo a cui si vuole partecipare

Torna alla lista dei Partner