Torna a Eventi FPA

partner

INSIEL

Insiel progetta, realizza e gestisce i servizi informatici della Regione, dei Comuni, delle Aziende per i Servizi Sanitari, degli Ospedali, degli Enti Locali e degli Enti in convenzione in collaborazione e sinergia con il territorio e per i cittadini e le cittadine.  Insiel - Informatica per il Sistema degli Enti Locali S.p.A. - è la Società ICT in house della Regione Friuli Venezia Giulia, suo socio unico, soggetta ad attività di direzione e coordinamento da parte della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia. Insiel è service provider e partner tecnologico della Regione Friuli Venezia Giulia ed è impegnata nello sviluppo dell'Agenda Digitale e della rete di telecomunicazioni pubblica ERMES, un’infrastruttura che, con i suoi 2.600 km di copertura, è la più estesa in Italia.

Progetti in Manifestazione

Insiel partecipa a Forum PA da più di 20 anni. In questa edizione, fra i relatori, ci sarà Fulvio Sbroiavacca, direttore Health & Social Care di Insiel, con un intervento – che si terrà il 22 maggio alle ore 11:45 – dal titolo ‘Innovazione digitale per la sopravvivenza del SSN a quarant’anni dalla sua nascita’. Interverrà anche il direttore della Divisione Innovation & Projects, David Licursi, che il 23 maggio alle 09:30 parlerà di ‘Un nuovo procurement pubblico per un'efficace partnership pubblico-privato’. Il 22 maggio, dalle 12:15 alle 14:00 Alessandra Benvenuti, Responsabile Demand di Insiel, sarà relatore sul tema ‘Enti Locali del Friuli Venezia Giulia: esempi efficaci di soluzioni e servizi per il territorio’ e, a partire dalle ore 15:00, animerà il tavolo di discussione su ‘Tecnologie e strumenti per servizi di qualità al cittadino: Data governance & workflow management per il miglioramento dei processi interni; accesso da remoto ai servizi degli EELL’.


E' partner di

martedì, 22 maggio 2018

11:45
13:30

Innovazione per la sopravvivenza del SSN a quarant’anni dalla sua nascita[co.20]

Sala: Sala 6

A più di 25 anni dalla scelta dell’aziendalizzazione, le Aziende Sanitarie e i loro vertici apicali si trovano a dover fronteggiare le pressioni di un Sistema Sanitario alla ricerca di un assetto che garantisca efficacia e sostenibilità.

In equilibrio tra nuove spinte al centralismo e pressioni centrifughe sulle ASL/AO si concentrano le attese dei cittadini. Per dare risposta a queste attese le Aziende Sanitarie dovranno aprirsi alla collaborazione, sviluppando un rapporto più stretto e sinergico con i loro principali Stakeholder:

- i cittadini pazienti

- gli operatori medico-sanitari

- il Sistema Sanitario Nazionale

- il mercato

Per riflettere su queste tesi, Il 3 e 4 maggio scorsi, a Venezia presso la Scuola Grande di San Marco, abbiamo riunito i vertici apicali delle strutture sanitarie. A 40 anni dalla nascita del SSN, quasi 70 tra direttori generali, amministrativi e sanitari, a porte chiuse, si sono interrogati sull'innovazione delle Aziende Sanitarie e dopo due giorni di lavoro hanno condiviso visioni e proposte coraggiose.

In apertura di questa mattinata verrà presentato il report dei lavori dei quattro tavoli tematici svolti a Venezia con le prioritarie emerse e le raccomandazioni su come innovare:

- il dialogo con i cittadini;

- la relazione con i professionisti sanitari e non, assicurandone la crescita

- la governance di ASL/AO/AOU puntando su autonomia, accountability e indipendenza dalla politica

- interazione con i soggetti del mercato dei beni e servizi per la sanità.

Innovare modelli e processi. Perché a Venezia si è ribadito che solo un’innovazione tecnologica, organizzativa, e culturale può colmare il divario sempre più profondo tra bisogni dei cittadini e risorse disponibili per soddisfarli.

Alcuni dei vertici apicali presenti a Venezia illustreranno come sia possibile superare barriere ed inerzie che hanno in questi anni rallentato il rinnovamento e evidenzieranno il determinante contributo che il digitale può dare alla sostenibilità del SSN. Dal 2011 ad oggi il mondo è cambiato e lo ha fatto in chiave digitale.

martedì, 22 maggio 2018

12:15
14:00

Enti Locali del Friuli Venezia Giulia: esempi di soluzioni e servizi per il territorio[ws.65]

Sala: Sala 12

Il Sistema Informativo Integrato della Regione Autonoma FVG (SIIR) include un ricco repertorio di soluzioni per gli Enti Locali, dalle infrastrutture ai servizi di rete, dai sistemi gestionali ai servizi online. Un modello di approccio per affrontare le sfide della digitalizzazione in ambito PAL fra razionalizzazione, condivisione di buone pratiche e valorizzazione delle realtà territoriali.

mercoledì, 23 maggio 2018

09:30
11:30

Un nuovo procurement pubblico per un'efficace partnership pubblico-privato[co.12]

Sala: Sala 4

Non è possibile affidare unicamente alle norme il compito di rendere effettivo un nuovo modello di procurement pubblico e non è possibile indicare nelle norme – certamente spesso imperfette e altrettanto imperfettamente applicate – il solo responsabile del mancato raggiungimento di quel modello.

In una fase storica di profonda crisi della finanza pubblica, a cui non corrisponde un uguale declino della domanda, tutt'altro, il Codice degli Appalti moltiplica gli strumenti di possibile collaborazione pubblico privato e incentiva la condivisione delle best-practices al fine di diffondere una nuova cultura del public procurement. I partenariati pubblico-privato si arricchiscono di contenuti e di possibili configurazioni: le consultazioni preliminari di mercato, le nuove procedure “interattive” di dialogo competitivo e partenariato per l’innovazione testimoniano la grande varietà di strumenti che sono previsti dalla normativa vigente. Quello che occorre ora è la sperimentazione.

Sarà difficile cogliere queste opportunità senza una profonda rivoluzione culturale e il superamento della resistenza al cambiamento. La mancanza di una cultura della partnership, non soltanto tra Amministrazione Pubblica e Operatori economici, ma anche rispetto agli operatori finanziari e ai soggetti (costruttori, fornitori, assicuratori, gestori dei servizi) coinvolti nell’operazione, e la scarsa attenzione agli strumenti contrattuali utilizzati nelle iniziative di PPP sono stati fino ad oggi tra i maggiori freni verso il Public Private Partnership.

Torna alla lista dei Partner