Torna a Eventi FPA

FORUM PA 2018 (22-24 maggio)

Torna alla home

  da 15:00 a 18:00

Costruire il Sistema operativo del Paese [ sc.04 ]

La trasformazione digitale per una PA abilitante

Sala: Sala 3

Iscriviti a questo evento

REGISTRAZIONE VIDEO DELL'EVENTO

Gestire e mettere a disposizione con facilità le risorse, costituire un’interfaccia amichevole e di semplice uso, coordinare in modo ottimale il lavoro delle varie componenti: questo fa un Sistema Operativo efficace.

Un Sistema operativo per il Paese deve permettere all’amministrazione pubblica di essere piattaforma abilitante per la partecipazione attiva dei cittadini e mettere ciascuno nella condizione di utilizzare i servizi pubblici in una modalità personalizzata, veloce e vicina.

Deve poi supportare le pubbliche amministrazioni centrali e locali nel prendere decisioni migliori e il più possibile basate sui dati, grazie all’adozione delle più moderne metodologie di analisi e sintesi dei dati su larga scala.

Deve infine orientare una necessaria trasformazione dei processi e dei modelli organizzativi delle amministrazioni.

Per questo obiettivo ambizioso, per cui nello scorso anno si sono fatti passi avanti importanti nella progettazione, ma non ancora sufficienti nell’implementazione, occorre una governance certa, lungimirante e sufficientemente stabile; competenze diffuse e presenti anche nei vertici apicali e nella politica; una continua e fattiva partnership tra mondo pubblico e mondo privato che vada oltre una pur necessaria rivisitazione delle modalità di procurement pubblico, verso una condivisione strategica degli obiettivi, anche per riportare o mantenere in Italia la “testa” della trasformazione digitale del Paese.

Il convegno metterà a confronto i responsabili pubblici delle politiche d’innovazione, le migliori amministrazioni centrali e locali, l’accademia e le aziende che vogliono essere protagoniste in Italia di questa necessaria rivoluzione.

Per ascoltare la registrazione integrale dell'evento cliccare QUI


In collaborazione con

Programma dei lavori

Coordina

Longo
Alessandro Longo Direttore responsabile Agendadigitale.eu Biografia

Direttore responsabile delle testate specializzate Agendadigitale.eu (dal 2012) e Forumpa.it (entrambe del gruppo Digital 360), è anche collaboratore continuativo dal 2003 di Repubblica (con circa mille articoli pubblicati[1]), dell'Espresso (dove risulta nel colophon del giornale tra i collaboratori regolari) e del Sole24Ore. Circa un centinaio di inchieste sul mercato degli operatori telefonici e dell'Agenda digitale (temi su cui Alessandro Longo è specializzato) sono state pubblicate sulle prime pagine[2] di Repubblica e del Sole24Ore. Sempre nella veste di giornalista esperto di temi digitali, interviene dal 2010 a Uno Mattina e Uno Mattina in Famiglia su Rai 1[3]. Suoi interventi anche ad Agorà (Rai 3), A Conti Fatti (Rai 2) e Mi Manda Rai 3. Nel 2013 ha moderato il creatore del web Tim Berners Lee a un evento della Provincia di Trento. Nel 2016 ha partecipato all'evento Forumpa 2016 moderando il noto economista Jeremy Rifkin.
Nel 2015, un suo articolo ha vinto il premio Anfov, dedicato al giornalismo specializzato nelle telecomunicazioni[4].Anfov è una delle principali associazioni di categoria, dal 1982. Dal 2005 interviene regolarmente nei programmi della Radiotelevisione Svizzera (Radio 1) in qualità di esperto di temi digitali 

Chiudi

Keynotes

Calvaresi
Mirko Calvaresi al convegno "Costruire il Sistema operativo del Paese" - FORUM PA 2018
Mirko Calvaresi Team per la trasformazione digitale - Presidenza del Consiglio dei Ministri Biografia Vedi atti

Sono appassionato di WEB dal 1996, quando ho realizzato il mio primo sito web sulle comunità virtuali descritte da Howard Rheingold, ma penso che la definizione migliore delle tecnologie che amo l’abbia data Italo Calvino in “Lezioni Americane” parlando di letteratura:

LeggerezzaRapiditàEsattezzaVisibilitàMolteplicitàCoerenza

L’opportunità di unirmi a questo straordinario team è arrivata mentre lavoravo a Zurigo per una multinazionale americana, Epam, con il ruolo di Lead Developer e Solution Architect, da cui mi sono dimesso per partecipare a questo progetto.

Ho iniziato nel 2000 in una società del gruppo Enel con la progettazione di corsi e-learning , per poi approdare al web, con un focus sulle tecnologie per la ricerca, l’integrazione dei dati e le interfacce universali. Sono laureato in Media e Comunicazione all’Università La Sapienza (1995-2000) e in Ingegneria Informatica presso l’Università Tor Vergata di Roma (2009-2013).

Ho avuto la mia prima esperienza internazionale nel 2007 quando ho lavorato per Tom Tom, occupandomi del backend per il download delle mappe, e quella è stata l’occasione per firmare l’Agile Manifesto.

Ho lavorato in Svizzera, Olanda, Inghilterra, Italia e ho coordinato e diretto team di sviluppatori sia in Italia che all’estero, formato e accompagnato il percorso di sviluppatori junior, gestendo team dislocati su sedi geografiche diverse.

Le mie specialità sono lo sviluppo e le architetture di componenti open source su piattaforma Java, Linux ed i miei interessi attuali riguardano la sicurezza e la privacy dei dati nelle applicazioni distribuite.

Parlo italiano, inglese, tedesco.

Mi sono incuriosito al progetto per lo stile semplice ed essenziale della sua presentazione e ho mandato il mio curriculum sintetico in inglese. Ho ricevuto la chiamata del team dopo alcune settimane, ma quello che mi ha convinto è stato il processo di selezione a cui sono stato sottoposto (compresa la prova di codice) e la trasparenza e le qualità umane che ho riscontrato nell’incontro con Diego.

Le mie passioni sono mia moglie Barbara e i miei figli Leonardo e Vittoria, che ogni giorno mi riportano per mano sulla terra alle cose che veramente contano.

Chiudi

Atti di questo intervento

sc04_calvaresi_mirko.pdf

Chiudi

Virgone
Giuseppe Virgone al convegno "Costruire il Sistema operativo del Paese" - FORUM PA 2018
Giuseppe Virgone Pagamenti Digitali Team per la trasformazione digitale - Presidenza del Consiglio dei Ministri Biografia Vedi atti

Sono entrato nel mondo del lavoro all’età di vent’anni nel settore dell’Information & Communication Technology in ambito bancario. In questo ambiente sono cresciuto professionalmente, ricoprendo vari ruoli e occupandomi di automazione bancaria dei processi, di Logical Security e di Identity Management. Ho lavorato per Sicilcassa, Banco di Sicilia, Capitalia Informatica e infine per UGIS di Unicredit.

L’esperienza bancaria è stata estremamente formativa, consentendomi di conoscere e approfondire tematiche difficilmente acquisibili all’esterno. Entrare nel mondo del lavoro così giovane in aziende di questa importanza e in ruoli stimolanti e impegnativi, da un lato mi ha entusiasmato, dall’altro mi ha portato a concentrarmi soltanto sulla crescita lavorativa e a rinunciare alla laurea dopo il diploma, non riuscendo più a frequentare i corsi di Ingegneria Elettronica, con grande delusione dei miei genitori che tenevano fortemente al titolo del loro figlio maggiore.

Nel 2000, insieme ad altri compagni d’avventura, ho fondato All Business Solutions (ABS) che si occupava e si occupa di applicazioni a valore aggiunto sui pagamenti e di applicazioni di loyalty fruibili su POS bancari. In questo settore ABS è stata una delle aziende pionieristiche nella fornitura di servizi aggiuntivi sui POS certificati. Di questa azienda sono stato il CEO e ho contribuito a portarla a diventare uno dei principali provider nazionali sulle soluzioni loyalty. L’azienda è cresciuta molto in Italia e si è anche distinta per alcuni progetti all’estero. Per questo motivo è stata acquisita nel 2010 da Verifone, multinazionale statunitense, primo fornitore mondiale di soluzioni di pagamento su terminali POS. Sono rimasto per tre anni nel gruppo Verifone come Direttore Generale di ABS e come responsabile dei servizi transazionali di Verifone Italia.

Questo periodo è stato molto avvincente e sfidante e l’azienda ha raggiunto un livello di transazioni superiore ai 200 milioni annui. Nel 2013 ho deciso di cambiare e iniziare una nuova avventura. Con il mio amico e socio Imanuel Baharier abbiamo fondato Sparkling18 che oggi si occupa di soluzioni di pagamento digitale e wallet. In seguito all’incarico all’interno del Team per la Trasformazione Digitale, ho rassegnato le dimissioni dalla carica di Amministratore Delegato. Sono molto appassionato di tecnologie e di pagamenti in generale, ma anche interessato a sviluppare i temi legati ai Big Data, alla Predictive Analysis e al Machine Learning. Sono sposato con Maria Pia, che sopporta le mie assenze con grande intelligenza. È lei la mia forza e insieme cresciamo nostro figlio Mario, augurandoci che possa trovare in Italia le giuste opportunità, senza dover necessariamente andare all’estero. Conoscevo Diego solo di fama per i suoi successi professionali in aziende di frontiera globali. Quando ho letto il suo post in cui chiamava a raccolta quanti volessero contribuire alla missione di modernizzare il Paese, ho scritto d’impulso e di lì a poco ho avuto l’opportunità di conoscerlo personalmente. Il progetto mi ha entusiasmato sin dall’inizio e sono davvero felice di poter lavorare per una persona come lui che ha deciso di dedicare parte della propria vita per contribuire alla crescita del Paese.

Chiudi

Atti di questo intervento

sc04_virgone_giuseppe.pdf

Chiudi

Intervengono

Castellani
Laura Castellani Dirigente responsabile Settore Infrastrutture e Tecnologie per lo sviluppo della Società dell'Informazione - Regione Toscana Biografia

Nata nel 1967, ha conseguito nel 1992 la Laurea in Ingegneria Elettronica presso l’Università di Firenze; dal 2004 dirige in Regione Toscana il Settore Infrastrutture e Tecnologie per lo sviluppo della Società dell’Informazione, oggi anche Ufficio per la transizione al Digitale.

E’ responsabile del Data Center regionale TIX, sviluppato in ottica cloud, per il quale ha gestito la progettazione, realizzazione e diffusione sul territorio dei servizi erogati. Cura la progettazione, il coordinamento e il controllo della diffusione in Toscana delle infrastrutture in banda larga e ultra larga per la PA, i cittadini e le imprese.

Ha in carico le politiche relative all’Agenda Digitale Italiana ed Europea, volte allo sviluppo dell’ICT sul territorio regionale. Cura i rapporti con le PP.AA. centrali, gestisce gli adempimenti connessi all’attuazione delle azioni definite in ambito nazionale, nel recepimento delle linee guida comunitarie, in materia di potenziamento delle ICT con particolare riferimento all’Agenda Digitale Europea. E’ responsabile della gestione dei fondi europei in ambito di Agenda Digitale. E’ responsabile della Programmazione Regionale e del Coordinamento della Programmazione Locale nelle materie di competenza. E’ vicecoordinatore del CPSI in seno al CISIS per i temi ICT e rappresentante per tutte le Regioni sui temi legati alla cittadinanza digitale, per i quali cura i rapporti con tutti gli organismi nazionali. E’ coinvolta in vari progetti Europei in rappresentanza della Regione Toscana, in qualità di capofila, partner o stakeholder.

 

Chiudi

Manghi
Gianmatteo Manghi Direttore Commerciale - Cisco Systems Italy Biografia

Gianmatteo Manghi, laureato in Economia presso l’Università La Sapienza di Roma, è il Direttore Commerciale di Cisco Italia da ottobre 2013, con la responsabilità dei mercati Enterprise, Global Accounts e Pubblica Amministrazione.

Dal 2009 al 2013, in Cisco, ha ricoperto il ruolo di Direttore Collaboration Solutions per il Sud Europa, con la responsabilità di sviluppare l’offerta Cisco di Unified Communications, Telepresence & Video, Software Applications e Contact Center. Entrato in Cisco nel 2000 come Regional Sales Manager all’interno della Direzione Vendite Telecomunicazioni e Media di Cisco, è stato promosso Direttore della stessa Divisione nel 2004. Prima di Cisco, ha avuto esperienze in Ericsson e in Digital Equipment.

Chiudi

Tartari
Dimitri Tartari Responsabile Coordinamento Agenda Digitale regionale - Regione Emilia Romagna Biografia

Responsabile Agenda Digitale dell'Emilia-Romagna, attualmente lavora nel Gabinetto del Presidente in Regione Emilia-Romagna. Precedentemente è stato consulente di politiche pubbliche per il digitale, amministratore in un Comune di medie dimensioni, project manager di progetti EU e nazionali. Laureato in Economia con specializzazioni in ambito di Economia della Rete da sempre è prima di tutto un entusiasta delle tecnologie e un positivista. Crede nell'opportunità e necessità di lavorare sulle "comunità informali" che sempre più spesso producono reale cambiamento sociale attraverso Internet e la tecnologia.

Chiudi

Scaduto
Alberto Scaduto Responsabile funzione Incassi, Bancoposta - Poste Italiane Biografia

Dopo un’ esperienza, dal 1991 al 1999, in Banca di Roma nel marketing dei servizi di credito, transaction banking e bancassurance, nel 2000 entra in Poste Italiane per la start up di BancoPosta dove ricopre il ruolo di Responsabile Sistemi di Pagamento, dal 2007 al 2010 ricopre il ruolo sempre in BancoPosta di Responsabile Business e Pubblica Amministrazione. Dal 2010 al 2014 ricompre il ruolo di Responsabile International ICT Management. Nel gennaio del 2015 torna in BancoPosta nella funzione Sistemi di Incasso e Pagamento nel ruolo di Responsabile Incassi . Oggi ha l’ownership della digitalizzazione dei Sistemi di Incasso e Pagamento sulla PA

Chiudi

Cogo
Gianluigi Cogo Responsabile Agenda Digitale - Regione Veneto Biografia

Da anni facilita i processi che sfruttano le nuove tecnologie e diffonde la cultura digitale nella PA. 

In rete dai primissimi anni '90, a Venezia fonda la prima rete civica 'Venice On-Line' e poi il primo portale cittadino: 'Venezia.Net'.
Verso la fine degli anni '90 fonda, assieme ad altri colleghi, il primo network dei comuni della Provincia di Venezia 'Polo Est' e infine uno dei primi social network italiani: 'Networkingitalia.it'.  Presso la Regione Veneto, dove attualmente si occupa di Agenda Digitale, progetti comunitari e competenze digitali, ha creato la  prima intranet collaborativa 2.0. In ambito di coordinamento fra le regioni italiane coordina il gruppo
interregionale “IoT, big data e smartness”.

Ha sviluppato Ritef, la 'rete delle regioni per l'e-learning' ed è stato fin dai primi anni 2000 uno dei protagonisti del Cisco Networking Academy in Italia.  E' docente a contratto all'Università Ca' Foscari dove tiene il corso  'Social Media' e svolge consulenze per università, ministeri e agenzie
governative per divulgare le dinamiche e i valori della  'collaborazione e della partecipazione'.  Presidente di Assint (associazione per lo sviluppo dell'innovazione e  delle nuove tecnologie), membro dell'esecutivo dell'Istituto per le politiche dell'innovazione, già direttore scientifico del premio eGov e fondatore dell'Associazione Italiana per l'Opengovernment di cui è  stato Segretario Generale.

Attualmente è Digital Champion per la città di Venezia. E' molto attivo in rete con il suo blog: http://webeconoscenza.gigicogo.it e
collabora continuamente con diverse istituzioni per master e corsi sull'Opengoverment-data, Social Media e sistemi di web collaboration.

Autore dei libri "La cittadinanza digitale" e "I siti web della  pubblica amministrazione". "I Social Network per la PA" e "Business Networking", nonchè coautore di "Tecnologie digitali per la comunicazione pubblica".

Chiudi

Torna alla home